La piattaforma indipendente

per la tua formazione continua

Accedi
Registrati

La fibrillazione atriale

Corso FAD ECM per odontoiatri

100 voti
Descrizione
Perché seguire questo corso FAD ECM sulla fibrillazione atriale
La fibrillazione atriale se non riconosciuta può portare a gravi conseguenze (ictus). Spesso è asintomatica e non sempre è gestita secondo le prove della letteratura. Nuove linee guida forniscono raccomandazioni al riguardo, trattate nel corso.
 
Che cosa imparerai seguendo questo corso

Al termine del corso si saranno acquisite conoscenze riguardo alla frequenza della malattia, alla manifestazione e diagnosi della fibrillazione atriale, alla gestione del paziente con informazioni chiare su quando iniziare una terapia anticoagulante, quando impostare una correzione del ritmo e quando quella della frequenza.

A chi è dedicato questo corso ECM
Questo corso si rivolge a tutti i medici ma anche agli altri operatori sanitari che possono avere a che fare con pazienti con la fibrillazione atriale.
 
Che cosa comprende il corso
Il corso FAD ECM comprende un dossier ricco di riferimenti bibliografici per chi volesse approfondire l'argomento, tre casi di pratica clinica con cui cimentarsi e un questionario ECM randomizzato con soglia di superamento al 75% delle risposte corrette, oltre al questionario di gradimento con possibilità di lasciare commenti in aperto sul corso svolto.
Aperto a
Crediti ECM
5.00
Scadenza
14-11-2024
Prezzo
30.00 €
Obiettivo nazionale
Area obiettivi: Area degli obiettivi formativi di sistema
Obiettivo formativo: Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (EBM - EBN - EBP)
Responsabile scientifico
Stefano Guzzetti
programma
La fibrillazione atriale
Corso FAD La fibrillazione atriale
Crediti ECM: 5.00
Prezzo di listino: 30.00 €
Sono presenti convenzioni a prezzi agevolati per gli aventi diritto
Accedi o Registrati per accedere al corso

Cimentati con un caso del corso

Luca ha 66 anni. Vive da solo in una zona collinare non lontana dal mare. Casa sua è parzialmente isolata e per raggiungerla deve percorrere un breve sentiero di 150 metri e poi salire 62 gradini. Li ha sempre affrontati senza problemi, anche con le borse della spesa, fino a due settimane fa, da quando si è accorto che faceva decisamente più fatica. 
Per percorrerli ora deve fermarsi spesso per il fiato corto. Ogni 10 gradini deve fare una breve pausa. Ciononostante non se ne preoccupa eccessivamente: “È brutto diventare vecchi, da giovane li avrei fatti quattro alla volta” pensa tra sé. 
Rientrato a casa si prova la pressione arteriosa con il suo misuratore automatico: appare sullo schermo un risultato molto diverso rispetto al solito. “Accidenti, la pressione è normale, ma la frequenza è 110. Possibile? Non mi è mai capitato, mi sa che è un problema di questa macchinetta” pensa dapprima, anche se un po’ impressionato dal segnale di allerta che si è acceso. “Aspetto qualche minuto e riprovo. Magari è un solo un momento”. Luca ripete la misurazione due volte quando è tranquillo a riposo e a distanza di tempo, ma i numeri che compaiono sul display non cambiano. “Mmmhhh, domani un passaggio dalla dottoressa è d’obbligo” pensa tra sé “siamo già a giovedì e non mi va di passare il fine settimana con questo pensiero”. 
Il mattino successivo Luca affronta la discesa verso il paese, molto attento a cogliere qualsiasi segnale dal suo corpo. Invece sta proprio bene e quando vede il poliambulatorio pieno ha la tentazione di andarsene e di non aspettare, ma all’ultimo ci ripensa: “Non facciamo sciocchezze. Se torno a casa e ho ancora il polso così frequente poi mi tocca aspettare fino a lunedì, e conoscendomi passerei il fine settimana a controllare la frequenza cardiaca”.
Aspetta così pazientemente il suo turno e quando la dottoressa lo visita capisce di aver fatto la scelta giusta. Il medico ascolta il racconto di Luca e subito valuta il polso: “Oltre 90 pulsazioni al minuto… marcatamente aritmico” dice con l’espressione di chi è già arrivato alle conclusioni...
Accedi o Registrati per accedere al corso

Non hai trovato le informazioni o il corso che stavi cercando?

Vuoi organizzare corsi per gli iscritti alla tua azienda sanitaria, al tuo ospedale, al tuo ordine professionale, alla tua regione? Ci sono corsi che vorresti offrire in convenzione ai tuoi iscritti? Qualunque sia la tua esigenza SAEPE la può soddisfare

Programmi

FaViFaD
MeLaFlash
Corsi FAD OMCeO Torino
SMARTFAD
SEDLex
ASL Roma 5
Nursing FAD
Centro Nazionale Trapianti
OdontoFAD
CliniFAD
Corsi non ECM
Stili di vita
4e-Parent
Comunicazione
DeontoFAD
Instant Learning
Corsi FAD OMCeO Roma
FADO
ProFAD
Ambiente e salute