La piattaforma indipendente

per la tua formazione continua

Accedi
Registrati

L'etica professionale nella medicina del lavoro

Descrizione

Con l'approvazione del d. lgs n. 81/2008, l'attività del medico competente deve essere svolta in ottemperanza sia del codice deontologico sia del "Codice internazionale di etica per gli operatori di medicina del lavoro" (ICOH).

Il corso, dedicato ai medici del lavoro, prende in esame i principi etici e professionali nella medicina del lavoro con tre brevi casi pratici commentati.

Aperto a
medici chirurghi, tecnici della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro
Crediti
2.00
Scadenza
31-12-2020
Prezzo
20.00 €
Prezzo di listino: 20.00 €
Prezzo minimo di convenzione: Gratis €
Accedi o Registrati per accedere al corso

Cimentati con un caso del corso

Il medico competente sta effettuando la visita annuale ai lavoratori di un rinomato centro che offre servizi di parrucchiere e di estetica. Vi lavorano, oltre ai due titolari, una ventina di dipendenti e cinque apprendiste. Una di queste, Elena, 28 anni è stata assunta un paio di mesi prima come lavorante parrucchiera e ha qualche problema da riferire.

“Dottore, ultimamente mi manca il fiato, sento bruciore in gola e un calo della voce. Ma è soprattutto la tosse  che mi dà fastidio. Compare appena mi stendo a letto e non se ne va più. A volte mi devo alzare in piena notte e certe mattine finisco che mi tiro su dal letto ben prima che suoni la sveglia perché ormai ho perso il sonno”.
“Le cola il naso? Starnutisce? Le bruciano gli occhi” si informa il medico.
“Anche, ma a questo sono abbastanza abituata perché ho sempre sofferto di raffreddore da fieno”.
“Quindi le è capitato di avere questi sintomi solo in primavera?”
“A dire la verità no, da adolescente ho avuto episodi di mancanza di fiato anche in pieno inverno. Nulla a che vedere comunque con le crisi di mio fratello e di mio padre. Loro dovevano prendere continuamente farmaci e qualche volta sono finiti in ospedale per questi problemi respiratori” racconta Elena.
“Da quel che mi riferisce, posso ipotizzare che i suoi congiunti soffrano d’asma. Questa diagnosi non è mai stata fatta?” si informa il medico.
“Sì a mio fratello sì. Mio padre ha sempre trascurato la sua salute; e anche adesso che è anziano e ha la bronchite cronica continua a fumare. E purtroppo ha dato il cattivo esempio a tutta la famiglia”.
Il medico coglie l’occasione per riprendere l’intervento di contrasto all’abitudine al fumo: “Ricordo, ne abbiamo già parlato in occasione della prima visita e avevamo concordato che sarebbe stato opportuno fare qualcosa un pacchetto al giorno e un punteggio del test di Fagerstrom che indica una situazione di dipendenza sono... inaccettabili”. 
Elena si dimostra disponibile a un tentativo di cessazione:“Ha ragione dottore. Mi aveva parlato del centro antifumo. Ci ho pensato e mi sembra sia giusto provare”. 
Accedi o Registrati per accedere al corso

Non hai trovato le informazioni o il corso che stavi cercando?

Vuoi organizzare corsi per gli iscritti alla tua azienda sanitaria, al tuo ospedale, al tuo ordine professionale, alla tua regione? Ci sono corsi che vorresti offrire in convenzione ai tuoi iscritti? Qualunque sia la tua esigenza SAEPE la può soddisfare

Programmi

SEDLex
FaViFaD
MeLaFlash
FADO
Instant Learning
SMARTFAD
FOFI
Novel learning
WebinarECM
GENET