La piattaforma indipendente

per la tua formazione continua

accediRegistrati

Farmaci e allattamento

Descrizione

L’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda l'allattamento al seno esclusivo per i primi 6 mesi. Nella maggior parte dei casi tale raccomandazione rimane valida anche quando la mamma deve assumere una terapia, sono pochi infatti i farmaci controindicati in modo assoluto durante l'allattamento. Ogni volta occorre comunque valutare:

  • l’utilità del farmaco per la mamma
  • gli effetti potenziali del farmaco sulla produzione di latte
  • la quantità di farmaco escreta nel latte materno
  • l’assorbimento per via orale da parte del neonato
  • il rischio potenziale di eventi negativi per il neonato
  • l’età del bambino.

Il corso risponde a molte domande, fornendo risposte di immediata applicabilità clinica su:

  • le indicazioni generali riguardo alla somministrazione dei farmaci nell'allattamento
  • le caratteristiche del farmaco che ne determinano il passaggio nel latte materno
  • il momento opportuno per somministrare i farmaci galattogoghi
  • i farmaci che si possono usare nei principali disturbi mammari legati all'allattamento
  • le situazioni più comuni di trattamento farmacologico durante l’allattamento
  • i metodi contraccettivi raccomandati in allattamento
  • le indicazioni riguardo alle sostanze da abuso nell'allattamento
  • le principali fonti di informazione per gli operatori sanitari.
Aperto a
medici chirurghi, infermieri, ostetriche/i, farmacisti, assistenti sanitari, biologi, chimici, dietisti, educatori professionali, fisici, fisioterapisti, igienisti dentali, infermieri pediatrici, logopedisti, odontoiatri, ortottisti/assistenti di oftalmologia, podologi, psicologi, tecnici audiometristi, tecnici audioprotesisti, tecnici della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro, tecnici della riabilitazione psichiatrica, tecnici di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, tecnici di neurofisiopatologia, tecnici ortopedici, tecnici sanitari di radiologia medica, tecnici sanitari laboratorio biomedico, terapisti della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, terapisti occupazionali, veterinari
Crediti
5.00
Scadenza
31-12-2020
Prezzo
30.00 €
Prezzo di listino: 30.00
Prezzo minimo di convenzione: Gratis
accedi o Registrati per acquistare il corso

Cimentati con un caso del corso

Scenario 1. La mastite di Valeria
“Buongiorno, signora, come sta Costanza?” chiede l’ostetrica Marcella, quando riceve in consultorio la telefonata di Valeria, 32 anni, tornata a casa da 10 giorni con la sua primogenita dopo un parto naturale e un decorso post partum del tutto regolare.
“La bimba sta bene, sono io che ho un problema...”.
“Di cosa si tratta?”
“Mi sembra di avere meno latte. A dire la verità è come se non uscisse, perché i seni sono gonfi tanto da farmi male tra una poppata e l’altra”.
“Questo da quanto tempo?” si informa Marcella.
“Direi tre o quattro giorni. Ho aspettato a chiamarla sperando che tutto si risolvesse. Ma ieri è andata peggio, non ero in forma, mi sentivo la febbre e in effetti avevo 37 e 8”.
“Signora, è meglio che venga a farsi vedere, sono qui tutto il pomeriggio fino alle sei”.
Arrivata al consultorio, Valeria rintraccia subito Marcella, che la accoglie sorridente: “Eh, ma quanto è cresciuta questa bambolotta! Quando l’ha attaccata al seno l’ultima volta?”
“Beh ormai saranno quasi due ore. In questi giorni le poppate sono state un po’ più brevi perché ho male... Può essere che abbia fame”. “Direi proprio di sì” commenta Marcella riconoscendo i segni precoci della fame: “guardi come sgambetta e si porta le manine alla bocca. Le sta chiedendo un rifornimento. La attacchi e vediamo come vanno le cose”.
L’ostetrica osserva attentamente madre e bambina. Le mammelle sono tese, particolarmente la sinistra, dove è evidente un’ampia area di cute arrossata.
La bocca di Costanza è ben aperta, il labbro inferiore rivolto verso il basso e la guancia vicina alla mammella. La piccola succhia in modo lento e profondo e deglutisce.
In pochi minuti sul volto di Valeria si dipinge un’espressione di dolore.
“Sì, la vedo proprio sofferente. Ha più male qui?” chiede esercitando una leggera pressione sulla zona più infiammata.
Valeria sobbalza: “Sì, dovunque ma in quel punto molto di più”.
“Direi proprio che si tratta di una mastite. Sentiamo il parere del medico e vediamo di iniziare subito la terapia”.
Marcella coinvolge Alessandra, la ginecologa della struttura, che conferma la diagnosi e prescrive un antibiotico e un analgesico.

accedi o Registrati per acquistare il corso

Non hai trovato le informazioni o il corso che stavi cercando?

Vuoi organizzare corsi per gli iscritti alla tua azienda sanitaria, al tuo ospedale, al tuo ordine professionale, alla tua regione? Ci sono corsi che vorresti offrire in convenzione ai tuoi iscritti? Qualunque sia la tua esigenza SAEPE la può soddisfare

Programmi

SEDLex
FaViFaD
MeLaFlash
FADO
Instant Learning
SMARTFAD